Ventimiglia, 75 chili di marijuana nascosti sotto il pianale del tir: arrestato camionista serbo

di Marco Innocenti

L'uomo era molto nervoso e questo ha insospettito gli agenti. Lo stupefacente, suddiviso in 133 involucri sottovuoto, è stato fiutato dai cani antidroga

Ventimiglia, 75 chili di marijuana nascosti sotto il pianale del tir: arrestato camionista serbo

Stava per fare il suo ingresso in Italia dalla Francia ma, a tradirlo, è stato il nervosismo di fronte alle domande degli agenti della Guardia di Finanza che lo hanno fermato alla barriera di Ventimiglia. E così, per un camionista serbo, è iniziata la perquisizione che ha portato alla scoperta di ben 75,7 chili di marijuana nascosti in un doppiofondo sotto il pianale del suo tir.

Quando i militari lo hanno fermato, rilevando subito alcune discordanze sospette nei suoi documenti di trasporto, il camionista ha iniziato a mostrare i primi segni di nervosismo, non riuscendo nemmeno a fornire indicazioni precise sull'itinerario del suo viaggio in Italia. A quel punto, le Fiamme Gialle hanno deciso di approfondire la questione, perquisendo accuratamente il mezzo e facendo intervenire i cani antidroga.

Di lì a poco, il fiuto dei cani ha dato i suoi frutti, indicando insistentemente una zona sotto il pianale del camion, dove era stato ricavato un vano nascosto: grazie ad alcune saldature anomale e artigianali, era stato ricavato un vano aggiuntivo, fra la base del rimorchio e il porta bancali. All'interno, i militari hanno scovato 133 involucri di cellophane sottovuoto con lo stupefacente, ben 75,7 chilogrammi di marijuana.

Per il camionista sono scattate le manette con l'accusa di traffico internazionale di droga.