Vaccini, Speranza: "Massima fiducia ma pretendiamo massimo livello di sicurezza"

di Redazione

"Sono la prima vera chiave, quanto avvenuto non incrina la nostra fiducia"

Vaccini, Speranza: "Massima fiducia ma pretendiamo massimo livello di sicurezza"

"Il governo italiano considera i vaccini la prima vera chiave per chiudere questa stagione, quanto avvenuto nelle ultime ore non incrina la nostra fiducia, la campagna di vaccinazione va quindi avanti e dovrà accelerare anche con l'aumento delle dosi che avremo a disposizione, l'auspicio è che già da domani possa arrivare una risposta dall'Ema. Abbiamo massima fiducia e pretendiamo il massimo livello di sicurezza". Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza, in audizione alle Commissioni riunite Affari sociali di Camera e Senato.

"L'auspicio è che già domani arrivino rassicurazioni per rilanciare la campagna di vaccinazione. Nel secondo trimestre avremo in arrivo oltre 50 mln di dosi e nel terzo trimstre avremo 80 mln di dosi attese, questo significa che potremo avere una accelerazione molto significativa. Nelle prossime ore - ha aggiunto Speranza - stiamo lavorando a due interventi normativi: uno per favorire gli l'impegno di farmacie e di infermieri nella campagna di vaccinazioni per favorirne l'accelerazione"

"Il primo asse riguarda il potenziamento dei servizi territoriali per garantire l'esigibilità dei Lea - ha poi detto- Implementare una assistenza di prossimità significa mitigare la povertà sanitaria. Altro punto del primo asse è la casa di comunità che sarà presidio della salute per dare risposte: un ecg, un consulto sulla salute sui bambini, sarà una rete che riorganizzerà strutture frammentate ora sul territorio. Saranno attuate opere di ammodernamento della rete ospedaliera con interventi per la sanità digitale. Va avviata anche una transizione urgente verso la sostenibilità ecologica. Inoltre l'ospedale deve diventare sempre più flessibile. Bisogna prevedere percorsi separati di accesso e pre triage, oltre che servizi di telemedicina".