Trenitalia, Iacono: "Guardiamo all'Europa come nuovo mercato domestico"

di Redazione

"I successi in Gran Bretagna e Spagna sono straordinari"

Trenitalia, Iacono: "Guardiamo all'Europa come nuovo mercato domestico"

 “Siamo un grande gruppo italiano, ma guardiamo all’Europa come il nuovo mercato domestico. I successi in Gran Bretagna e Spagna sono straordinari, ma anche la nuova offerta presentata con l’orario 2020 segna un salto di livello su molti versanti: Trenitalia vuole proporre non un semplice viaggio di spostamento, ma una esperienza di viaggio, un viaggio su misura di un nuovo cliente sempre piu’ tecnologizzato, che vuole sempre nuovi servizi digitali, attenzione all’ambiente, oltre che puntualità e nuovi collegamenti”. E’ quanto ha sottolineato Orazio Iacono, amministratore delegato di Trenitalia, alla presentazione del nuovo orario 2020, reduce anche lui dalla kermesse in terra britannica per la inaugurazione dei servizi sulla linea Londra-Glasgow-Edimburgo.

L’ad di Trenitalia ha illustrato il grande sviluppo della capillarità nei collegamenti nelle aree merropolitane con le Frecce AV: diventano 280 le mete collegate con aumento dei servizi Fast sulle lunghe distanze e significative riduzioni di tempi, grazie anche all’introduzione dei nuovi treni ETR 700. Raddoppiano le fermate in stazioni come Milano Rogoredo e Napoli Afragola, aumentano i treni nella stazione Mediopadana di Reggio Emilia, ma – grazie ai nuovi treni ETR 700 in servizio sulla linea adriatica- anche Parma entra a far parte della rete AV con collegamenti con Milano in soli 40-45 minuti. Viene istituito per la prima volta un treno Milano-Bolzano (3 ore), ma anche un collegamento diretto Reggio Calabria-Venezia o Napoli-Udine.
“Sperimentiamo nuovi servizi innovativi: l’area del silenzio sui treni, nuove connessioni wi-fi potenziate con il simbolo New Fast, un nuovo canale di interazione digitale e soprattutto la novità di collegamenti ‘dopocena’ sui collegamenti tra citta’ che vivono grazie al treno intensi scambi bipolari: si partirà dopo le 23 per arrivare un’ora dopo a Milano, identici servizi saranno sviluppati anche su Bologna e – via via – anche tra Roma e Napoli”, ha spiegato l’amministratore delegato di Trenitalia. Iacono ha poi ricordato l’attenzione costante all’ambiente: “I nuovi treni regionali sono i piu’ moderni ma anche i piu’ ecologici, consumano il 30% in meno di energia e sono riciclabili quasi al 100%, ma soprattutto dal 2020 aboliremo del tutto l’uso della plastica nei servizi di ristorazione a bordo e risparmieremo cosi’ 600 tonnellate di Co2”, ha concluso il manager di Trenitalia.