Tags:

cronaca

Torre piloti, processo bis: iniziati gli interrogatori degli imputati

di Redazione

Il processo vede imputate 12 persone tra costruttori, collaudatori e datori di lavoro delle vittime

Torre piloti, processo bis: iniziati gli interrogatori degli imputati

Sono iniziati gli interrogatori degli imputati nel processo bis per il crollo della Torre piloti del porto di Genova, processo incentrato sul luogo dove la torre venne costruita. L'edificio crollò il 7 maggio 2013 sotto l'urto del cargo Jolly Nero che aveva una avaria al motore, causando nove morti.

Oggi è stato sentito Giovanni Lettich, all'epoca comandante dei Piloti del porto di Genova. "Non ho mai ritenuto la torre pericolosa - ha detto in aula - Tanto che ci dormivo". Oltre a Lettich sono stati sentiti Danilo Fabricatore Irace, il nuovo capo del corpo Piloti, in qualità di responsabile dell'ente. E, ancora, Fabio Capocaccia, all'epoca presidente del Consorzio autonomo del porto. Domani si proseguirà con l'interrogatorio dell'ammiraglio Felicio Angrisano, ai tempi comandante della Capitaneria di porto di Genova.

Il processo, che vede imputate 12 persone tra costruttori, collaudatori e datori di lavoro delle vittime, è nato grazie alla tenacia di Adele Chiello, mamma di Giuseppe Tusa, una delle vittime. La procura aveva chiesto l'archiviazione ma, dopo l'opposizione della donna, il gip aveva ordinato nuove indagini. Secondo l'accusa, sostenuta dal pm Walter Cotugno, la torre piloti di Genova venne "costruita a cavallo della banchina senza tener conto delle azioni non ordinarie incidenti sulla struttura come l'urto di navi in manovra nello spazio acqueo antistante al manufatto in assenza di qualsiasi protezione". L'udienza è stata aggiornata a domani alle 9.