Condividi:


Shomurodov si racconta: "Vorrei vincere il più possibile con il Genoa"

di Redazione

L'attaccante intervistato dal tredicenne Maxim Istonin: "L'assist nel derby? La gioia dura al massimo un giorno. Ho ancora difficoltà con l'italiano"

Eldor Shomurodov per la prima volta da quando è in Italia si racconta. Non lo fa di fronte a un giornalista, ma l'uzbeko si è sottoposto a una lunghissima intervista effettuata magistralmente da 13enne Maxim Istonin, youtuber diventato famoso tra i tifosi genoani per le sue telecronache in russo delle giocate di Shomurodov con la maglia rossoblu. Estremamente a suo agio di fronte alla telecamera, il ragazzino ha toccato tanti argomenti, molti dei quali della vita privata. L'attaccante ha inviato un messaggio importante ai tifosi: "Per il futuro vorrei vincere il più possibile con il Genoa. Sarò contento se la squadra raggiungerà dei buoni risultati: voglio il meglio per il Genoa e portare l’Uzbekistan ai Mondiali". 

Curiosa la scelta del numero di maglia: "Il 14 è sempre stato il mio numero  ma era occupato e allora ho scelto il numero della Regione russa di Rostov: il 61. L’ho scelto in onore dei miei vecchi tifosi".

L'attaccante ha parlato anche del suo rapporto con l'Italia e con Genova: "Ho ancora difficoltà a parlare in italiano ma inizio finalmente a capire. A Genova non ho trovato i piatti tipici dell’Uzbekistan come il riso pilaf. Della cucina italiana mi piace il risotto. Mi piace molto Genova, è una bella città di mare con un grande centro storico. Dal Monte Fasce si vede il panorama di tutta la città dall’alto. Qui molte persone tifano Genoa e seguono il calcio".

Shomurodov si è rivelato uomo chiave nel derby con la Samp, ma anche da questo punto di vista Eldor appare impassibile: "Abbiamo fatto gol ma non vivo di ricordi e cerco di migliorarmi sempre. La gioia dura al massimo un giorno poi mi concentro per la partita successiva".