Sestri Levante, scoperto maxi evasore fiscale da 2 milioni di euro

di Redazione

Aveva la residenza in Svizzera ma gestiva locali e attività nel levante ligure

Sestri Levante, scoperto maxi evasore fiscale da 2 milioni di euro
Risiedeva in Svizzera ma era iscritto all'AIRE di Sestri Levante. Così sono iniziate le indagini che hanno svelato una maxi evasione fiscale, colpevole un cittadino italiano che è risultato avere molteplici cointeressenze e rappresentanze in numerose società sia nazionali che estere, tra cui alcune operanti nel campo immobiliare e nella somministrazione di alimenti e bevande, con unità locali a Sestri Levante.
 
La Guardia di Finanza di Riva Trigoso ha dimostrato che il centro degli interessi familiari ed economici del soggetto era da individuarsi sul territorio italiano e non in quello elvetico. ​ L'ispezione​ ha portato a scoprire un omesso reddito dichiarato pari a 824.524,00​ euro. ​L'indagine non si è fermata e sono emerse anche l'omessa d​​ic​hiarazione di altri 650.000,00 ​euro​ di elementi positivi di reddito e di circa 300.000 euro di IVA non versata. ​Sono state accertate anche 300.000 euro di fatture per operazioni non esistenti ​nei confronti di alcuni operatori economici di Sestri Levante e Casarza Ligure, nonché di appurare che gli importi di tali fatture false venivano reinvestiti dal medesimo nelle attività economiche di cui egli risulta essere l’effettivo titolare. L'uomo è stato deferito per ​“autoriciclaggio” ed emissione di fatture per operazioni inesistenti e l’immobile di una delle società riconducibili al soggetto verificato è stato sottoposto a sequestro preventivo.