Condividi:


Scritte contro Guido Rossa, sequestrato un frammento di vernice

di Redazione

Verrà comparato con reperti di altre offese apparse nei mesi scorsi

La polizia scientifica ha sequestrato un frammento delle scritte inneggianti alle Brigate Rosse, apparse in salita Santa Brigida in concomitanza con le celebrazioni dei 40 anni dell'omicidio di Guido Rossa. Gli agenti hanno usato un bisturi speciale, di ultima generazione, per prelevare il frammento. Il prelievo è stato fatto per analizzare il tipo di vernice usata che verrà poi comparato con altri reperti prelevati da altre scritte apparse nei mesi scorsi.

L'esame, che richiederà giorni, servirà a collegare eventualmente episodi analoghi o a escludere una unica matrice. La Digos ha depositato in procura la prima informativa. Gli investigatori hanno ipotizzato i reati di danneggiamento e imbrattamento con finalità di terrorismo e apologia del terrorismo. Il caso è stato assegnato al pubblico ministero Federico Manotti del pool antiterrorismo.