Savona, arrestato per stalking: non potrà utilizzare smartphone e tablet

di Edoardo Cozza

Una volta uscito dal carcere l'uomo potrà utilizzare solo cellulari di prima generazione per sms e telefonate. La questura: "Preveniamo per tutelare le donne"

Savona, arrestato per stalking: non potrà utilizzare smartphone e tablet

Un uomo arrestato per stalking nei confronti della compagna ha ricevuto anche una serie di divieti come quello di usare smartphone e quindi internet. Lo ha deciso Questura di Savona usando un provvedimento di avviso orale "aggravato", ossia con prescrizioni che gli vieteranno, una volta uscito dal carcere, di possedere o utilizzare tutta una serie di oggetti che potrebbero facilitare il compimenti di reati: oltre ad armi a modesta capacità offensiva, riproduzioni di armi, armi giocattolo, sostanze infiammabili o comunque idonee a sprigionare fiamme, c'è il divieto di utilizzare "programmi informatici ed altri strumenti di cifratura o crittazione di conversazioni o messaggi".

Banditi quindi gli smartphone e tutti gli altri strumenti informatici, quali computer e tablet, che consentono l'accesso alla rete internet. Di fatto potrà impiegare unicamente i telefoni cellulari di prima generazione che consentono soltanto lo svolgimento di conversazioni telefoniche e sms. "Si tratta - fanno sapere dalla Questura di Savona - di un efficace strumento di prevenzione anche a tutela delle donne vittime di violenza, particolarmente efficaci per bloccare l'escalation di violenza che purtroppo spesso conduce dai maltrattamenti al femminicidio".