Savona, 44enne confessa: "Sono stato io a bruciare la chiesa di Cairo"

di Redazione

Ad incastrarlo le immagini delle telecamere di sorveglianza. Non è ancora stato chiarito il movente

Savona, 44enne confessa: "Sono stato io a bruciare la chiesa di Cairo"

Un 44enne residente a Cairo Montenotte è stato denunciato per l'incendio della chiesa in città di San Lorenzo di Cairo, avvenuto il 14 agosto. La svolta nelle indagini è arrivata a seguito degli accertamenti effettuati ieri dai vigili del fuoco del comando provinciale di Savona, che hanno stabilito che l'incendio della vigilia di ferragosto è stato di natura dolosa escludendo ogni possibile causa accidentale. In collaborazione con i carabinieri della stazione di Cairo, le indagini si sono quindi concentrate sull'analisi delle immagini registrate dalle telecamere nella zona e le testimonianze dei presenti.

Accompagnato in caserma e interrogato il 44 enne, dopo una iniziale tentativo di negare le proprie responsabilità con una versione apparsa subito non credibile, ha quindi confessato. Non è ancora chiaro il movente del gesto e sono in corso ulteriori accertamenti dei carabinieri per definire alcuni dettagli della vicenda così da poter consentire il dissequestro della chiesa e poterla restituire alla comunità in attesa dei lavori di ristrutturazione.