Sarzana, nuovo giallo: trovato un altro cadavere con segni di aggressione

di Edoardo Cozza

Durante le indagini sull'omicidio della 35enne trovata morta sul greto del torrente Parmigliola, la nuova scoperta della polizia: non esclusi legami tra le vicende

Sarzana, nuovo giallo: trovato un altro cadavere con segni di aggressione

A Sarzana, i poliziotti impegnati nelle indagini sull'omicidio di Nevila Pjetri, la donna di 35 anni trovata uccisa la notte tra sabato e domenica sul greto del torrente Parmigliola, hanno trovato la notte scorsa il cadavere di un trans di 43 anni con evidenti segni di un'aggressione. Non si esclude, al momento, un collegamento con il mondo della prostituzione. La zona dove è stato ritrovato il cadavere è la stessa dove è stato ritrovato il cadavere di Navila Pjietri, nella periferia di Sarzana. Il corpo è ricoperto da rovi e sul posto si sta recando la polizia scientifica con i vigili del fuoco e il medico legale.

La vittima si chiamava Carlo Bertolotti, faceva la parrucchiera e aveva 43 anni; sarebbe stata uccisa con modalità simili a quelle utilizzate per uccidere Nevila Pjetri, la prostituta albanese trovata morta sul greto del torrente Parmigliola, a circa 3 km dal luogo dove è stato rinvenuto il cadavere di Bertolotti.