Tags:

Sarzana femminicidio

Sarzana, duplice femminicidio sventato. I carabinieri:"Non abbiate paura a denunciare"

di Marco Garibaldi

Il capitano Panfilo: "La persona scelta per uccidere le due donne, non era stato scelta a caso. Potenzialmente era la persona adatta per concretizzare il disegno"

Ha fatto ovviamente notizia il duplice progetto di femminicidio sventato dai carabinieri di Sarzana.. Durante l’operazione è stato arrestato un uomo di 50 anni, un impiegato aziendale originario della provincia di Parma, ma da tempo residente in Val di Magra, che aveva offerto a un sicario la somma di 30mila euro per uccidere moglie e suocera chiedendo l’esecuzione di un ‘lavoretto pulito’.

"Ci siamo resi conto che il soggetto stava predispondendo un piano per eliminare la moglie e la suocero- spiega Luca Panfilo, capitano della stazione dei carabinieri di Sarzana - Il piano era già avviato. Siamo stati capaci di individuare, tramite una nostra attività, la persona che era stata scelta per uccidere le due donne, di sicuro non era stato scelto a caso. Potenzialmente era la persona adatta per poter concretizzare il disegno criminoso".

Il Sottosegretario di Stato alla DifesaStefania Pucciarelli, ha voluto manifestare il suo plauso. "Complimenti ai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Sarzana per aver arrestato un impiegato cinquantenne, originario della provincia di Parma ma da tempo residente in val di Magra, con l’accusa di progettare l’uccisione della consorte e della suocera".