Santa Margherita, nove mesi dopo la mareggiata riapre il porto pubblico

di Fabio Canessa

I posti barca passano da 20 a 32, i lavori in complesso costano 15 milioni

Santa Margherita, nove mesi dopo la mareggiata riapre il porto pubblico

Nove mesi dopo la mareggiata che ha devastato il Tigullio, riapre il porto pubblico di Santa Margherita Ligure e i posti barca passano da 20 a 32. Si tratta in termini di sicurezza dello scalo e del centro abitato di un tassello fondamentale. I lavori per riportare lo scalo alla normalità prevedono una spesa di 15 milioni.

A seguito della mareggiata del 29-30 ottobre parte della diga del porto cittadino si era spezzata in due, utenze e arredi caduti in mare insieme a gran parte degli scogli a protezione della massicciata, la sede operativa della Capitaneria di Porto distrutta e resa inagibile.

Dal giorno dopo l'amministrazione ha lavorato per la ricostruzione del porto perché con la diga ferita veniva a mancare la sicurezza per il centro abitato con altre mareggiate e per il Comune mancava l'introito dell'affitto dei posti barca.