Sanremo, una benefattrice russa dona 280mila euro per i tamponi

di Redazione

Serviranno ad acquistare due apparecchiature per arrivare a mille esami al giorno

Sanremo, una benefattrice russa dona 280mila euro per i tamponi

Elena Sivoldaeva, la benefattrice russa che donò 497mila euro al Comune di Sanremo per l'acquisto dei moduli prefabbricati per ospitare le 13 classi delle medie Pascoli, il cui fabbricato principale era stato dichiarato inagibile, ha donato altri 280mila euro per acquistare due apparecchiature sanitarie, in grado di portare a mille i tamponi al giorno, contro gli attuali 250.

Lo ha annunciato, in serata, il sindaco della città dei Fiori, Alberto Biancheri, nel proprio discorso introduttivo al Consiglio comunale, che si è riunito in videoconferenza.

Biancheri ha infatti sottolineato la necessità di aumentare il numero dei tamponi anche tra le forze dell'ordine e il personale delle istituzioni, che è quello più a contatto con la gente e quindi a rischio. "Sono molto emozionato nel dirvi che in questi mesi ho sempre tenuto un rapporto con la signora russa, che aveva donato i fabbricati - ha affermato il primo cittadino - e che mi ha confermato la disponibilità ad acquistare macchinari per circa 280mila euro, che il Comune di Sanremo donerà all'Asl entro sei o otto settimane".