Condividi:


Sanremo, il Codacons contro Chiara Ferragni per l'appello a votare Fedez

di Alessandro Bacci

L'influencer ha inviato 23 milioni di followers a esprimere il voto per il marito. Il cantante: "Cosa potevate aspettarvi da mia moglie?"

Appello lanciato a 23 milioni di follower: Chiara Ferragni fa il tifo da casa per il marito Fedez in gara al festival di Sanremo in coppia con Francesca Michielin. "Votate tutti Fede e Francesca mandando un sms al 4754751 con il codice 11", scrive su Instagram l'imprenditrice. Da qui è nata la polemica sui social. Sul fatto è intervenuto anche il Codacons: "Il regolamento del festival prevede la par condicio per tutti gli artisti in gara, e se questa viene violata da interventi esterni atti ad alterare la classifica finale della kermesse, la stessa classifica rischia di essere annullata".

"Cosa potevate aspettarmi da mia moglie?". Fedez taglia corto sulle bordate ricevute sui social per la mobilitazione della moglie a favore suo e di Francesca Michielin. "Mi hanno sempre insegnato che una moglie sostiene un marito e viceversa - ha aggiunto Fedez, arrivato secondo al festival di Sanremo -, posso solo dire di essere fortunato. E' una polemica sterile, anche perché la canzone è stata prima dappertutto, senza l'intervento di Chiara: c'è un riscontro oggettivo". E poi, sottolinea ancora, "ci sono altri scatti al televoto: come Madame, che ha scalato qualcosa come dieci posizioni".