Sanremo, il cantautore Povia al corteo no vax/no green pass

di Marco Innocenti

Il cantante ha partecipato alla manifestazione "Fermiamo il Draghistan" in piazza Colombo a due passi dal teatro Ariston

Sanremo, il cantautore Povia al corteo no vax/no green pass

E' tornato a Sanremo, Povia, ma non per cantare sul palco dell'Ariston. Sulle note di "Italia ciao", una rivisitazione di "Bella Ciao", in chiave anti governativa, il cantautore ha partecipato alla manifestazione no vax-no green pass 'Fermiamo il Draghistan' che in piazza Colombo, proprio vicino al Teatro Ariston, ha radunato circa duecento persone contrarie alla politica sanitaria e al Green Pass.

Nel testo ci sono riferimenti al Ventennio e al "nuovo fuhrer in giacca e cravatta, che ti bacchetta da Bruxelles". Povia ha cantato alcuni brani, tra cui 'Liberi di scegliere' "che - ha detto - è in totale linea con l'articolo 32 della Costituzione. E' vero che consente una legge sull'obbligo, ma quest'obbligo poi non c'è. Perché poi firmi tu e il culo ce lo metti solo tu. Se metti un obbligo almeno ti dovresti prendere le responsabilità, poi anche se ci fosse io andrei contro la legge, perché non tutto ciò che è legale è giusto, anche le leggi razziali erano leggi".

"L'unico che si è dimostrato davvero a tutela dei propri assistiti e che si è schierato al nostro fianco - ha detto l'organizzatore Maurizio Pinto del Movimento Imprese Italiane - Abbiamo riunito in piazza tutta la provincia di Imperia per contestare le politiche scellerate e vergognose del governo Draghi, in materia economica, politica, sociale e sanitaria, in un momento in cui stanno affondando definitivamente le attività commerciali e in particolare le piccole e medie imprese".