Sampdoria-Verona, la salvezza passa anche da qui

di Alessandro Bacci

Incognita porte aperte o chiuse, ma i blucerchiati non possono fallire

Sampdoria-Verona, la salvezza passa anche da qui

Sampdoria-Verona si giocherà, questa è la certezza in questa strana settimana caratterizzata dall'emergenza coronavirus. La decisione sulle porte aperte o chiuse sarà presa nella giornata di domenica, ma la prima ipotesi sembra la più probabile. Claudio Ranieri, che non effettuerà la consueta conferenza stampa, spera ardentemente di poter contare sulla spinta della Gradinata Sud. I fatti di cronaca non devono permettere alla Samp di perdere di vista l'obiettivo. In questi giorni si è parlato più di vicende extracampo che di calcio vero e proprio. I blucerchiati, però, si trovano a un solo punto dalla zona retrocessione pur con una partita in meno. La sfida con il Verona assume un'importanza da non sottovalutare, un eventuale vittoria darebbe una bella boccata d'ossigeno. Al contrario una sconfitta potrebbe costare cara per la rincorsa alla salvezza. 

Dopo il 5-1 pesantissimo subito dalla Fiorentina, la Sampdoria deve dimostrare una reazione forte. Sul suo cammino c'è il Verona dei miracoli di Ivan Juric all'ottavo posto in classifica a 35 punti. Una sorpresa del nostro campionato, seppur senza nomi altisonanti gli scaligeri hanno spazzato via i dubbi conquistando di fatto una salvezza con abbondante anticipo e mostrando un gioco divertente. I gialloblu arriveranno a Genova con meno pressioni rispetto alla Samp, questo grazie alla posizione di classifica. I precedenti sono favorevoli ai blucerchiati. La Samp non perde al Ferraris contro il Verona dal 1972, sicuramente un grande tabù per i gialloblu.

Considerando il calendario che attende la Sampdoria, la sfida con il Verona assume ancora maggiore importanza. La squadra di Juric sta giocando sulle ali dell'entusiasmo ma le motivazioni dovranno fare la differenza. I blucerchiati dovranno mettere in campo quella fame fondamentale nella lotta per la salvezza, quella voglia di lottare con il coltello fra i denti che adesso non può più mancare. La salvezza passa anche da questa sfida, considerando che poi la Samp sarà attesa dalla trasferta con la Roma, la sfida con il Bologna in casa e poi due scontri salvezza con Lecce e Spal. Mettere fieno in cascina significherebbe evitare di affrontare le successive partite con l'acqua alla gola. 

Claudio Ranieri dovrà fare i conti con alcune assenze pesanti. Ramirez e Murru saranno squalificati, Linetty e Colley sono in forte dubbio per infortunio. Il ritorno al 4-4-2 appare l'ipotesi più probabile. Augello e Depaoli sono pronti a prendere il posto dei due squalificati, Jankto tornerà sull'esterno mentre in difesa Yoshida punta finalmente all'esordio. Tutti dubbi che Ranieri scioglierà in queste ultime ore prima del match. Anche l'esperienza di Sir Claudio adesso diventa fondamentale. Il termine della stagione è ancora lontano, quella di lunedì sera non sarà una sfida da dentro o fuori, una cosa però è certa: la salvezza passa anche da qui.