Condividi:


Sampdoria, Thorsby: "L'obiettivo? Almeno i preliminari di Europa League"

di Redazione

Il centrocampista blucerchiato si racconta: dall'ecologia al calcio, dalla "sua" Norvegia alle differenze con l'Italia

Si è raccontato sulle pagine di Sportweek, il magazine della Gazzetta, Morten Thorsby. Il biondo centrocampista norvegese della Sampdoria, oltre a parlare di calcio, ha anche raccontato sé stesso, il suo paese, il suo popolo, le differenze con l'Italia e con gli italiani ma anche le sue lotte per l'ambiente: "Io non pretendo di convincere nessuno - ha detto - ma vado all’allenamento con la mia auto elettrica, una Tesla. Ai compagni che arrivano coi macchinoni potenti, dico: vieni a provare la mia, e poi mi dai un giudizio. Salgono, fanno un giro e dopo mi fanno: ma lo sai che è meglio?".

Nella lunga chiacchierata, però, c'è stato spazio ovviamente anche per il calcio: "Ranieri ci ha dato serenità, fondamentale nella passata stagione per arrivare a una salvezza più o meno tranquilla. In questa siamo partiti male, ma la vittoria a Firenze ci ha restituito fiducia. Io penso che possiamo arrivare in una posizione di classifica che ci consenta di disputare almeno i preliminari di Europa League. Trasferte in aereo? Se è per questo, anche a Benevento andremo in aereo. È il mio lavoro e non posso farci niente. Ma, quando sono costretto a volare, compro quote “verdi” grazie al programma delle Nazioni Unite, per compensare le emissioni di CO2 dell’apparecchio col quale ho viaggiato".

"Quando sono arrivato in Italia avevo due obiettivi: imparare in fretta la lingua e diventare un giocatore importante per la mia squadra. Mi serve anche per il mio impegno ambientale: più sei conosciuto, più hai presa sulla gente".