Condividi:


Sampdoria-Sassuolo 0-0, blucerchiati mai pungenti: fallito lo sprint salvezza

di Alessandro Bacci

La Samp non sfrutta la superiorità numerica e mostra difficoltà in attacco

Termina 0-0 la sfida tra Sampdoria e Sassuolo. I blucerchiati non riescono a sfruttare la superiorità numerica per oltre 60 minuti. La Samp non riesce ad allungare nella lotta salvezza e ottiene un punto che lascia un po' di delusione ai tifosi. Male l'attacco che dimostra estrema difficoltà a segnare. 

Nel primo tempo succede poco o nulla. È il Sassuolo a partire meglio con i blucerchiati incapaci di creare occasioni pericolose. Al 24' l'episodio chiave. Gabbiadini è lanciato a rete e ingenuamente Peluso lo sfiora. L'arbitro estrae subito il cartellino rosso. Il check del var conferma la decisione tra le proteste dei neroverdi. La squadra di De Zerbi non si scompone e nei primi 45 minuti la Samp non riesce a trovare un tiro in porta.

Nel secondo tempo i blucerchiati partono meglio ma non riescono a far valere la superiorità numerica. Al 52' Boga sugli sviluppi di un contropiede colpisce un palo clamoroso a tutti per tu' con Audero. Il Ferraris si infiamma e prima Gabbiadini e poi Quagliarella hanno sui piedi il pallone del vantaggio. La mira, però, è imprecisa. Ranieri inserisce Caprari al posto di uno spento Ramirez ma poco cambia in termini di pericolosità. Il tecnico poi è costretto al doppio cambio per l'infortunio di Bereszynski. Fuori il polacco e Tonelli e dentro Regini e Vieira. Nel finale la Samp inizia a creare qualche occasione pur non centrando la porta e al 78' Gabbiadini si infuria per un rigore non concesso. L'attaccante rimedia anche un cartellino giallo. Il Ferraris si infiamma e il Sassuolo inizia a perdere tempo difendendo il pareggio. Risultato ottenuto, la Samp nonostante il forcing finale si ferma sul pari.