Condividi:


Sampdoria, mercoledì incontro con lo York Capital: ultimatum a Ferrero

di Redazione

A Londra riprende la trattativa per la cessione della società

Il futuro della Sampdoria sarà scritto nelle prossime ore. Tutti i tifosi sampdoriani attendevano con trepidazione le parole di Gianluca Vialli, individuato come possibile presidente della Samp dal fondo americano interessato all'acquisto della società. L'ex attaccante blucerchiato, è stato scaltro, e ha dribblato il discorso rimanendo enigmatico.

Parole che di fatto non confermano e allo stesso tempo non smentiscono l'ipotesi. Questa sarà in ogni caso la settimana chiave per il futuro della Samp. Vialli prende tempo, ma in pochi giorni dovrà dare la risposta definitiva alla FIGC per la proposta di diventare il nuovo capo delegazione della nazionale.

Mercoledì a Londra andrà in scena quello che probabilmente sarà l'ultimo capitolo della trattativa con lo York Capital Management. Secondo indiscrezioni i rappresentanti della dirigenza blucerchiata, tra cui Antonio Romei e Paolo Fiorentino, incontreranno nuovamente gli emissari del fondo. Ciò che gli americani vogliono capire è se Ferrero abbia davvero intenzione di vendere. Questo è il nodo più importante da sciogliere.

La forbice tra la richiesta di Ferrero, circa 180 milioni e la cifra offerta, circa 70, è ancora molto ampia ma un accordo potrebbe essere trovato visto il patrimonio da 20 miliardi di dollari del fondo. Adesso scatta l'ultimatum: Massimo Ferrero dovrà scegliere se vendere o restare, in gioco c'è il futuro della Sampdoria.