Sampdoria: la rabbia dei tifosi sugli spalti, in corso De Stefanis e fuori dall'hotel

di Redazione

Al termine della partita una bordata di fischi e l'invito a tirar fuori gli attributi. Parecchi sostenitori si sono fermati ad attendere l'uscita del pullman dallo stadio

Sampdoria: la rabbia dei tifosi sugli spalti, in corso De Stefanis e fuori dall'hotel

Durissima contestazione verbale da parte dei tifosi della Gradinata Sud nei confronti della Sampdoria, sconfitta dalla Salernitana. Prima dagli spalti, e poi fuori dallo stadio, all'uscita da Corso De Stefanis e quindi nell'hotel in corso Europa dove i giocatori avevano le macchine.

I tifosi blucerchiati hanno sostenuto la squadra per tutta la gara ma al fischio finale sono esplosi prima in una bordata di fischi poi in cori in cui invitavano la squadra a tirare fuori gli attributi.

I giocatori sampdoriani sono rimasti sul campo a prendersi i fischi e Quagliarella ha alzato le mani per chiedere scusa.

Ma non pochi sostenitori blucerchiati sono rimasti all'esterno dell'impianto, dove la contestazione è ripresa in attesa dell'uscita del pullman. Alcuni tifosi si sono poi spostati nei pressi dell'hotel di corso Europa dove i giocatori avevano le auto. Momenti di tensione con la polizia vigile.

Per la Sampdoria si tratta della terza sconfitta consecutiva, l'ottava su 11 con in panchina Giampaolo.