Sampdoria, il 30 settembre nuovo consiglio di amministrazione

di Redazione

Una data che coincide con la scadenza della lettera d'intenti con il gruppo Vialli

Nessuna novità di rilievo sulla cessione e sul mercato, come previsto, dal consiglio di amministrazione ordinario della Sampdoria. Dopo la visita del gruppo Vialli a Genova e alle strutture del club blucerchiato, in molti si attendevano novità almeno sul capitolo cessione. Il cda è iniziato intorno alle 11.30 e solo i consiglieri Praga, Repetto e Invernizzi sono entrati all'interno della sede dalla porta principale. Il presidente Massimo Ferrero ha evitato i giornalisti raggiungendo il quartier generale di Corte Lambruschini probabilmente attraverso un montacarichi. Assenti, almeno fisicamente, Romei, Fiorentino e Tognozzi, collegati in videoconferenza.

Un cda terminato intorno intorno alle 13, da cui emerge, però, una novità importante: la prossima riunione del consiglio è prevista per il 30 settembre, data che coincide anche con l'ultimo giorno prima della scadenza della lettera d'intenti con il gruppo Vialli. Al termine della riunione i consiglieri blucerchiati hanno evitato nuovamente la stampa uscendo da una via alternativa. L'ultimo a lasciare Corte Lambruschini è stato il presidente Massimo Ferrero intorno alle 15.

https://www.facebook.com/telenordliguria/videos/677673732731187/

Durante lo svolgimento dell'assemblea due tifosi blucerchiati hanno affisso sul muro di fronte alla sede della Sampdoria una gigantografia di Vialli, Dinan e Knaster con un chiaro messaggio: “If you can dream it, you can do it”: Se puoi sognarlo, puoi anche farlo, una storica citazione di Walt Disney. Dopo la visita a Genova, il gruppo angloamericano attende il risultato della nuova valutazione effettuata sulle strutture della società, dopodiché deciderà se aumentare oppure no l'offerta d'acquisto della Sampdoria presentata a Massimo Ferrero.