Sampdoria, Ferrero: "Rinnovi? Non c'è fretta, ne parleremo a gennaio"

di Redazione

"Con Ranieri ci intendiamo alla perfezione. Ci siederemo a un tavolo e parleremo. Idem per gli altri discorsi aperti con i giocatori"

Sampdoria, Ferrero: "Rinnovi? Non c'è fretta, ne parleremo a gennaio"

"I rinnovi? Non c'è fretta, ne parliamo a gennaio". Così Massimo Ferrero, in un'intervista rilasciata al Secolo XIX sui piani per il prossimo futuro blucerchiato. "Siamo sulla buona strada - ha detto il numero uno di Corte Lambruschini - sia per quanto riguarda la squadra che per il campionato. Non dimentichiamoci che mister Ranieri l'ho scelto io, quindi sono il primo a festeggiare le cose che sta facendo e per i risultati che stiamo ottenendo dopo l’importante salvezza dell’anno scorso, e il primo a ritenerlo un valore aggiunto e un grande maestro per i nostri giocatori. Con lui, oltretutto, c’è un rapporto molto stretto e di grande fiducia. Se me ne sentite parlare meno rispetto ai tecnici che ho avuto in passato, non è per minore vicinanza ma solo perché rispetto di più i ruoli tra presidente e allenatore di quanto ho fatto in passato, quando come sapete studiavo da presidente e certe dinamiche le dovevo ancora padroneggiare"

"Con Ranieri, che tra l’altro è nato nel mio quartiere e quindi ci intendiamo alla perfezione, ci metteremo a tavolino e parleremo del suo futuro, senza alcun problema - ha poi spiegato Ferrero - Direi da gennaio, quando speriamo sarà tutto un po’ più chiaro quello che sta accadendo al mondo e al calcio per questo maledetto virus. Idem per gli altri discorsi aperti con i giocatori che devono a loro volta decidere il loro futuro: ormai mi conoscono e sanno che mi troveranno quando sarà il momento. Cerchiamo ora di ripartire bene in campionato".