Sampdoria, Ferrero: “Cessione? Chiedete la verità a Vialli e Zanetton e capirete”

di Redazione

Il presidente: “È una barzelletta, domani Defrel ci dà l’ok”

Sampdoria, Ferrero: “Cessione? Chiedete la verità a Vialli e Zanetton e capirete”

Mancano pochi giorni al termine del calciomercato è la Sampdoria ha un assoluto bisogno di rinforzi. I blucerchiati erano vicini a chiudere la trattativa per il ritorno di Defrel dalla Roma, poi l’intoppo a causa dell’inserimento di Sassuolo e Cagliari. Il presidente Ferrero ha fatto chiarezza a Milano su questa situazione: “Defrel ci dà l’ok domani perché essendo un grande giocatore ha molte richieste. Se viene alla Samp è perché è già stato qui. Non siamo fiduciosi, di più. Quando Ferrero chiama, si svegliano tutti. Stiamo prendendo un esterno e una punta.”

La Samp non sembra intenzionata a investire sulla difesa: “Siamo a posto così, abbiamo grandi giocatori come Murillo, Colley, Chabot e Ferrari.”

Inevitabile parlare del capitolo cessione: “Questa è la barzelletta dell’estate, io non so niente e voi parlate con qualcuno che vi dà informazioni sbagliate. C'è un primo comunicato nel quale chiedo di venire fuori allo scoperto. Nel secondo comunicato vogliono vedere i conti, ma il prezzo è quello. Non l'ho mai né alzato, né abbassato. Sembra la storia del lupo e delle pecore. Parliamo di campo, di sport. I tifosi si illudono che il grande Vialli possa fare chissà cosa, sono molto felice se Vialli prende la squadra, ma deve dire ai suoi investitori che io ho chiesto una cifra adeguata e se mi danno un euro di meno la Samp non è in vendita. Situazione che infastidisce? È quello che vogliono gli avversari. Mi fanno pressione e tutti dicono che Ferrero molla, ma Ferrero nemmeno barcolla"