Salvini contro Conte: "Uso della tv di stato degno dell'Unione Sovietica"

di Marco Innocenti

Meloni: "Mattarella non ha nulla da dire su questi metodi da regime totalitario?"

Salvini contro Conte: "Uso della tv di stato degno dell'Unione Sovietica"

I pugni battuti sul tavolo di Palazzo Chigi e le dure accuse lanciate dal premier Giuseppe Conte in conferenza stampa all'indirizzo di Matteo Salvini e Giorgia Meloni non hanno tardato ad accendere la miccia delle reazioni.

Prima ancora che fosse conclusa la diretta del presidente Conte, dalla sua pagina Facebook ufficiale il leader del Carroccio rispondeva a distanza: "USARE la tivù di Stato per dire falsità e fare un comizio contro Salvini e contro le opposizioni è roba da REGIME, roba da Unione Sovietica - ha scritto in un post - Perché non hanno bloccato il MES? Perché il PD vuole la tassa patrimoniale? Perché i 5Stelle vogliono ancora bloccare la TAV? Perché Leu vuole tassare la casa e i risparmi degli italiani? Dov’è la cassa integrazione promessa? Quando arrivano davvero i soldi? Che fine ha fatto il blocco dei mutui per chi è in difficoltà? Cosa fanno per aiutare chi non ce la fa a pagare affitti, rate e bollette? Perché non aiutano davvero partite IVA e autonomi? Quando arriveranno i soldi promessi alle imprese? Sempre #colpadisalvini??? Altro che “collaborazione”, che delusione signor Conte". 

Dura reazione anche da parte di Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia. Anche lei, a pochi minuti di distanza, scrive su Facebook: "Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte indice una conferenza stampa pochi minuti prima dell'edizione più vista dei tg, trasmessa in diretta sulla prima rete del servizio pubblico, per accusare l'opposizione di dire menzogne, senza possibilità di replica e senza contraddittorio. Credo non si sia mai vista una cosa del genere nella storia della democrazia, e la dice lunga sulla tracotanza di questo governo. Mi aspetto che la RAI mi dia possibilità di replica alla stessa ora, con lo stesso tempo e con la stessa visibilità.
Il Presidente della Repubblica Mattarella non ha nulla da dire su questi metodi degni di un regime totalitario?".