Ponte Morandi, cantiere non in regola: scattano multe ai demolitori

di Fabio Canessa

Macchinari non sicuri e percorsi non segnalati, le imprese: "Non sono gravi violazioni"

Ponte Morandi, cantiere non in regola: scattano multe ai demolitori

Macchinari sprovvisti di sistemi di sicurezza, percorsi non segnalati, indumenti antinfortunistici talvolta non a norma. Succede all'interno del cantiere di ponte Morandi secondo quanto riscontrato dagli ispettori della Asl durante cinque accessi. In cantiere non sempre si osservano le norme di sicurezza. In particolare le inadempienze rilevate riguardano i percorsi delle strade di cantiere e le vie di fuga non segnalati adeguatamente, le attrezzature. Sono scattate multe tra 500 e 1500 euro e soprattutto l'obbligo a mettersi in regola.

La notizia è riportata dalla cronaca genovese di Repubblica e confermata dall'Ati di demolitori (Omini, Fagioli, Ipe Progetti e Ireos). Nessun procedimento di natura penale è in atto. "Non siamo in presenza di gravi violazioni - spiega a Repubblica una qualificata fonte ispettiva -: un grande cantiere come quello di ponte Morandi si presta a qualche inadempienza. Siamo nella media delle inosservanze all'interno delle aree di lavoro di questo genere".