Obbligo vaccinale per gli over 50: ecco cosa rischia chi non si vaccinerà

di Marco Innocenti

I controlli, affidati all'Agenzia delle Entrate, scatteranno dal 1° febbraio. Dal 15 febbraio dovranno anche esibire il green pass rafforzato

Obbligo vaccinale per gli over 50: ecco cosa rischia chi non si vaccinerà

Il decreto legge varato pochi giorni fa dal governo deve ancora essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale ma da Roma filtrano le prime informazioni su quelle che saranno le sanzioni per chi non rispetterà le nuove norme, in particolare quella relativa all'obbligo vaccinale per gli over 50. Solo in Liguria, riguarderebbe qualciosa come 95mila persone, che dovranno mettersi in regola entro il 1° febbraio se non vorranno incorrere in una multa da 100 euro. I controlli avverranno in automatico, con l'Agenzia delle Entrate che dovrà solo incrociare i nominativi dei residenti con quelli dell'anagrafe sanitaria regionale. Per i guariti dal covid, poi, l'obbligo vaccinale scatterà alla scadenza del green pass, valido di 6 mesi dal tampone negativo che certifica la guarigione del paziente.

Discorso diverso ma soprattutto sanzione diversa, per i lavoratori over 50 che, dal 15 febbraio, dovranno esibire il Green Pass rafforzato. In caso di inadempienza, saranno soggetti ad una sanzione che va dai 600 ai 1500 euro. Se sprovvisti di certificazione verde, saranno considerati assenti ingiustificati. Per loro non scatteranno conseguenze disciplinari ma potranno vedersi sospendere la retribuzione pur conservando il loro posto di lavoro.