Condividi:


Entella, nasce una nuova app dedicata ai tifosi: "Virtus Entella Official App"

di Maria Grazia Barile

L'obiettivo è rendere i supporter biancocelesti sempre più protagonisti

Nasce "Virtus Entella Official App" una nuova applicazione che consentirà ai tifosi biancocelesti di seguire la stagione sportiva e di accedere con semplicità a tutti i servizi dedicati. Il presidente Antonio Gozzi aveva anticipato novità importanti e ha scelto il primo giorno di luglio per la comunicazione ufficiale. Il Club potrà gestire su un’unica piattaforma  ticketing, eCommerce e Content Management. Di seguito il comunicato ufficiale:

Negli ultimi mesi il mondo del calcio si è fermato a seguito dell’emergenza sanitaria ma Virtus Entella, supportata da IQUII, Official Digital Provider, e da Wylab, ha continuato a lavorare e a investire nella trasformazione digitale, dotandosi di una Sport Platform che restituisce agli appassionati del club le emozioni degli eventi in campo e ai propri partner un nuovo spazio di visibilità, promozione e erogazione dei servizi.
Una piattaforma unica, centralizzata utile per orchestrare al meglio eCommerce, Ticketing, Content Management e Fan Engagement.

Il processo di trasformazione digitale avviato e l’approccio fan-centric su cui si basa l’intera strategia progettuale, vedrà nella Virtus Entella Official App, touchpoint mobile basato su piattaforma SportXP, il primo risultato tangibile di questo lavoro e della partnership avviata con IQUII.

L’app mobile è nata per consentire ai fan biancocelesti non solo di seguire la stagione sportiva in ripresa dopo lo stop forzato, ma anche di accedere con semplicità a tutti i servizi dedicati al tifoso e permettere a Virtus Entella di gestire su un’unica piattaforma integrata Ticketing, eCommerce e Content Management.
É stata inoltre effettuata l’integrazione con Fanize, la piattaforma di Engagement e Loyalty, che ha lo scopo di trasformare il fan in protagonista dell’evento sportivo, così da partecipare a missioni e giochi interattivi con brand e atleti, come instant win, quiz e domande sulla storia del club e sugli atleti, e poter vincere così vantaggi ed esperienze con il club.
 
Per ogni gioco concluso, per ogni missione superata, o per la presenza e la frequenza di partecipazione ai canali digitali, gli utenti avranno diritto a punti da utilizzare per riscattare premi ed experience: dal pallone Kappa della Serie B al merchandising ufficiale del club o ancora, esperienze inedite come meet & greet, video dediche personalizzate dal giocatore preferito e tanto altro che verrà rilasciato dal club in corso di stagione.
 
Virtus Entella, grazie all'integrazione della sport platform, avrà la possibilità di rafforzare ulteriormente la relazione con i propri partner, proponendo spazi dedicati differenti e nuove iniziative e modalità, oltre quelli più tradizionali da bordo campo e maglia: il club potrà offrire un canale diretto di promozione all’interno dell’applicazione e del sito per interagire e stimolare i potenziali clienti anche prima e dopo l’evento".

La nuova app permetterà dunque ai tifosi bianocelesti di vivere il mondo Entella sempre più da vicino, come sottolinea il direttore generale Matteo Matteazzi: “Vogliamo sviluppare un nuovo progetto di digitalizzazione che vada a impattare e migliorare tutte le diverse aree del club e ci consenta di consolidare il rapporto con i nostri tifosi. I fan avranno la possibilità di vivere un’esperienza totale e personalizzata, immergendosi ancor di più nel mondo biancoceleste con una nuova App sempre aggiornata e all’avanguardia. Ringraziamo IQUII per la professionalità e la disponibilità dimostrata in questi mesi. Siamo sicuri che questa collaborazione ci permetterà di raggiungere tutti gli obiettivi che ci siamo prefissati. Siamo contenti di poter annunciare questa partnership con IQUII, una realtà ambiziosa, in costante crescita che presenta numerosi punti di contatto con l’Entella. Come anche il recente lockdown ha dimostrato, un utilizzo corretto della tecnologia può portare tangibili benefici". 

L'intevista a Marco Mancinelli, responsabile digital.