Condividi:


Neustift 2019, Zukanovic: "Sarà fondamentale per tutti partire bene"

di Redazione

"Dobbiamo lavorare per trasformare in gol la nostra idea di gioco"

Problemi di abbondanza in difesa per il Genoa di Andreazzoli che, già prima dell'arrivo di Zapata, conta pezzi da novanta come Mimmo Criscito, Davide Biraschi ed Ervin Zukanovic. Sono loro i veterani del gruppo rossoblù che a Neustift sta continuando il proprio ritiro in preparazione della nuova stagione. "La cosa più importante che ci ha trasmesso mister Andreazzoli è la sua volontà che la squadra scenda in campo e si diverta - spiega Zukanovic - Per me questa è la cosa più importante, devi soprattutto sentirti addosso la voglia di giocare a calcio. Ci stiamo allenando intensamente, al mattino più sul fisico ma ci sta in questa fase del ritiro e al pomeriggio abbiamo la palla e ci divertiamo molto. I giovani? Molti hanno delle potenzialità ma non è il caso di dire troppo su di loro. Sono appena arrivati e devono crescere per dimostrare che possono stare su questi livelli. Dipende tutto da loro, dalla voglia, dalla grinta, dalla personalità. Sarà questo a dimostrare dove possono arrivare".

Da difensore, che in allenamento lo scorso anno ha marcato un certo Piatek, come non fare un parallelo sul bomber del momento: Andrea Pinamoti. "L'avevo già visto l'anno scorso a Frosinone - dice Zukanovic - e in questi pochi giorni di allenamento si vede che ha il gol facile e questa è la cosa più importante per un attaccante. Adesso per lui è importante lavorare e cercare di trasformare la nostra idea di gioco in un'opportunità per lui ma anche per tutti i nostri attaccanti. Alla fine il rendimento degli attaccanti dipende da come arriva la palla dal reparto difensivo e dal centrocampo".