Morelli: "Ogni porto abbia una peculiarità, per La Spezia idee green e digitale"

di Edoardo Cozza

Il viceministro alle infrastrutture lo ha affermato a margine dell'incontro col presidente dell'AdSP Mar Ligure Orientale Sommariva

Morelli: "Ogni porto abbia una peculiarità, per La Spezia idee green e digitale"

"Occorre individuare una vocazione per specializzare ciascun porto in Italia. Per il porto della Spezia le iniziative su cui ragionare sono relative ai nuovi carburanti per i sistemi di trasporto e alla digitalizzazione". Il viceministro alle Infrastrutture Alessandro Morelli lo ha detto durante la visita al porto della Spezia, lunedì mattina. Morelli ha incontrato il presidente dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale, Mario Sommariva, il quale ha illustrato le diverse peculiarità dello scalo ligure.

Tra queste il progetto del cold ironing delle banchine, grazie alle risorse del Recovery Fund, e il rifornimento a Gnl delle navi da crociera. Elementi che fanno dello scalo spezzino un 'Green port'. "Ben vengano gli investimenti sull'elettrificazione - ha sottolineato Morelli -, così come la digitalizzazione, tema che faccio mio in sede parlamentare perché diventi peculiarità di questo porto unita alla intermodalita per un ulteriore salto di qualità".