Monterosso, migliora l'accessibilità in stazione con il nuovo ascensore

di Edoardo Cozza

Ha un avanzato sistema di videosorveglianza, di gestione e telecontrollo che consente di elaborare in tempo reale eventuali malfunzionamenti

Monterosso, migliora l'accessibilità in stazione con il nuovo ascensore

A Monterosso al Mare è stato aperto oggi al pubblico un nuovo ascensore che renderà più agevole l’accesso alla stazione e ai treni. L’inaugurazione si è svolta alla presenza del Sindaco di Monterosso al Mare, Emanuele Moggia, del Direttore del Parco Nazionale delle Cinque Terre, Patrizio Scarpellini, e del Direttore Operativo Infrastrutture Liguria di Rete Ferroviaria Italiana, Daniele Mari.
 
L’ascensore collega il nuovo secondo sottopasso al primo marciapiede ed è dotato di un avanzato sistema di videosorveglianza, di gestione e telecontrollo che consente di elaborare in tempo reale eventuali malfunzionamenti o blocchi dell’impianto, permettendo agli operatori dedicati al controllo degli impianti di intervenire anche da remoto.
 
L’attivazione odierna rappresenta un ulteriore tassello degli interventi di restyling, accessibilità e messa in sicurezza del versante sovrastante la stazione che stanno interessando la stazione di Monterosso per un investimento complessivo, da parte di Rete Ferroviaria Italiana, di circa nove milioni di euro e che si aggiungono ai 26 milioni di euro messi in campo per tutte le stazioni delle Cinque Terre.
 
È stato, infatti, alzato a 55 cm – standard europeo per il servizio ferroviario metropolitano per garantire ai viaggiatori un più agevole accesso ai treni – il marciapiede del primo binario con l’installazione di percorsi, mappe tattili per gli ipovedenti, nuovi teleindicatori, eseguito il restyling del sottopasso esistente e delle scale di accesso ai marciapiedi oltre ad un upgrade tecnologico del servizio di informazione al pubblico.
 
Per fine anno è prevista un’ulteriore fase dei lavori che include il prolungamento del secondo sottopasso pedonale lato La Spezia, funzionale al collegamento tra il primo e il terzo binario, la realizzazione di una nuova scala di accesso, un moderno ascensore di accesso al terzo marciapiede e di due nuove pensiline per l’attesa dei viaggiatori.
 
Il nuovo secondo sottopasso, oltre ad abbattere le barriere architettoniche grazie agli ascensori, agevola ulteriormente la separazione dei flussi turistici nei periodi di maggior affluenza.