Monsignor Tasca: "La morte non ha l'ultima parola: ricordiamo le cose belle che Dio fa per noi"

di Marco Innocenti

Così l'arcivescovo di Genova nell'omelia della Santa Messa della Veglia Pasquale

Monsignor Tasca: "La morte non ha l'ultima parola: ricordiamo le cose belle che Dio fa per noi"

Sabato 3 aprile, nella cattedrale di San Lorenzo, l'arcivescovo di Genova monsignor Marco Tasca ha officiato la Santa Messa della Veglia Pasqua, che Telenord ha trasmesso in diretta. Nel corso della sua omelia, monsignor Tasca si è soffermato sill'importanza di ricordare sempre ciò che di bello il Signore fa sempre per noi, non concedendo alla morte di avere "l'ultima parola":

“Stiamo vivendo – ha detto Mons.ignor Tasca – un tempo contrassegnato da molti timori. Chiediamo a Dio la grazia di liberarci dalla paura della morte, un dono che riceviamo nel Battesimo. Necessario ricordare le cose belle che il Signore fa per noi, come ha fatto il il popolo ebraico per la grande storia che Dio ha fatto per lui. La morte non ha ultima parola e abbiamo bisogno di testimoni annunciatori del Signore risorto anche nei momenti difficili. Che Dio ci dia cuori e occhi per vedere la sua presenza nella nostra vita”.