Milano: si è spento Ennio Doris, fondatore e presidente onorario di Banca Mediolanum

di Marco Innocenti

A darne l'annuncio è stata la famiglia, che ha anche chiesto il più stretto riserbo. Il ricordo di Berlusconi: "Un uomo generoso, sempre attento agli altri"

Milano: si è spento Ennio Doris, fondatore e presidente onorario di Banca Mediolanum

Si è spento stanotte a Milano Ennio Doris, fondatore e presidente onorario di Banca Mediolanum. A renderlo noto sono stati gli stessi familiari di Doris, la moglie Lina Tombolato e i figli Sara e Massimo che hanno anche chiesto uno stretto riserbo agli organi di stampa. Immediate comunque le reazioni e le manifestazioni di vicinanza alla famiglia, a cominciare da quella dei dipendenti del gruppo Mediolanum che in una nota hanno voluto "rendere omaggio a un grande uomo e straordinario imprenditore".

Commosso anche il saluto di Silvio Berlusconi: "Ci ha lasciato Ennio Doris - ha detto - Un grande uomo, un grande imprenditore, un grande patriota, un grande italiano. Un uomo generoso, altruista, sempre attento agli altri, sempre vicino a chi aveva bisogno. Ci mancherà molto, mi mancherà moltissimo. A Massimo, a Sara, a Lina la mia vicinanza e tutto il mio affetto".

Nato nel 1940 in provincia di Padova, Doris è stato protagonista indiscusso della finanza italiana per molti decenni, arrivando nel consiglio d'amministrazione di Mediobanca nel 2000. Dal 1996 era anche amministratore delegato della holding Mediolanum, ruolo ricoperto fino al 2015, quando la holding finisce all'interno di Banca Mediolanum, di cui Doris ha ricoperto la carica di presidente fino al 3 novembre scorso, quando è diventato presidente onorario.