Maersk nel 2023 lancerà la prima nave di linea a emissioni zero

di Marco Innocenti

L'obiettivo era fissato per il 2030 ma il colosso danese annuncia che sarà anticipato di 7 anni

Maersk nel 2023 lancerà la prima nave di linea a emissioni zero

Sulla scia dei progressi tecnologici e della crescente domanda da parte dei clienti di catene di approvvigionamento sostenibili, AP Moller - Maersk accelera gli sforzi per decarbonizzare le operazioni marittime con il lancio della prima nave di linea a emissioni zero al mondo nel 2023, sette anni prima dell'ambizione iniziale del 2030. Tutte le future nuove costruzioni di proprietà di Maersk saranno dotate della tecnologia dual fuel, consentendo operazioni a emissioni zero o il funzionamento con olio combustibile standard a bassissimo tenore di zolfo (VLSFO).

 "L'ambizione di AP Moller - Maersk è quella di aprire la strada alla decarbonizzazione della logistica globale - afferma Søren Skou, CEO, A.P. Moller - Maersk - I nostri clienti si aspettano che li aiutiamo a decarbonizzare le loro catene di approvvigionamento globali e stiamo accogliendo la sfida, lavorando per risolvere le sfide pratiche, tecniche e di sicurezza inerenti i combustibili a emissioni zero di cui avremo bisogno in futuro. La nostra ambizione di avere una flotta a emissioni zero entro il 2050 era un balzo in avanti quando abbiamo fatto l'annuncio nel 2018. Oggi lo vediamo come un obiettivo impegnativo ma raggiungibile e da raggiungere ".

Circa la metà dei 200 maggiori clienti di Maersk ha fissato, o sta definendo, obiettivi ambiziosi basati sull'obiettivo delle zero emissioni di carbonio per le loro catene di approvvigionamento. E questa cifra è in costante aumento. La nave di rifornimento del metanolo di Maersk avrà una capacità di circa 2000 TEU e sarà schierata in una delle sue reti intraregionali. Mentre la nave sarà in grado di operare con VLSFO standard, il piano è di far funzionare la nave con e-metanolo a emissioni zero o bio-metanolo sostenibile sin dal primo giorno.

“Sarà una sfida significativa procurarsi una fornitura adeguata di metanolo a emissioni zero entro la nostra linea temporale - afferma Henriette Hallberg Thygesen, CEO di Fleet & Strategic Brands, AP Moller - Maersk - per aprire la strada a questa tecnologia. Il nostro successo si basa sul fatto che i clienti abbraccino questo prodotto rivoluzionario e rafforzino la collaborazione con produttori di carburante, partner tecnologici e sviluppatori per aumentare la produzione abbastanza velocemente. Riteniamo che la nostra aspirazione di mettere in funzione la prima nave di linea a emissioni zero al mondo entro il 2023 sia il modo migliore per avviare il rapido ridimensionamento dei combustibili a emissioni zero di cui avremo bisogno ".

Un futuro carbon neutral per il trasporto marittimo richiede innovazione, test e collaborazione tra più partner industriali. Maersk continua a esplorare diversi percorsi per i combustibili a emissioni zero e si aspetta che in futuro esistano più soluzioni di carburante l'una accanto all'altra. Il metanolo (e-metanolo e bio-metanolo), le miscele di alcol-lignina e l'ammoniaca rimangono i principali combustibili candidati per il futuro. In questo senso, un partner di collaborazione chiave è il Mærsk Mc-Kinney Møller Center for Zero Carbon Shipping, un centro di ricerca e sviluppo senza scopo di lucro indipendente, che opera in settori, organizzazioni, aree di ricerca e autorità di regolamentazione per accelerare lo sviluppo e l'implementazione di nuovi sistemi energetici e tecnologie.