Condividi:


Luogotenente guardia costiera aggredito a Riva Trigoso, solidarietà dalla Difesa

di Edoardo Cozza

La sottosegretaria Stefania Pucciarelli: "Atto vile nel corso di una rituale verifica"

"Esprimo piena solidarietà e sincera vicinanza al Luogotenente Roberto Masili, per la vile aggressione subita nel corso di una rituale verifica di polizia demaniale marittima per il corretto svolgimento delle attività turistico-ricettive e balneari nella località ligure". A renderlo noto, il sottosegretario alla Difesa, Stefania Pucciarelli, condannando il deplorevole gesto compiuto da un cittadino albanese ai danni del Sottufficiale del Corpo delle Capitanerie di Porto-Guardia Costiera che stava effettuando un controllo in spiaggia a Riva Trigoso ed è stato aggredito da un ambulante abusivo.

"In questo periodo dell'anno - dice - tutti i Comandi territoriali di questo Corpo specialistico della Marina Militare sono impegnati nel tradizionale sforzo a tutela della sicura e responsabile fruizione dei nostri litorali e dei nostri mari. Le aggressioni a danno dei nostri militari vanno sempre duramente condannate, che siano impegnati in queste attività di monitoraggio e controllo o in qualsiasi altra funzione da essi svolta al servizio della collettività. Nel rinnovare la mia vicinanza al Corpo delle Capitanerie di Porto-Guardia Costiera e all'intera Marina Militare desidero far giungere la mia piena solidarietà ai familiari ed agli affetti del Luogotenente Masili, cui formulo il più marinaro auspicio di Buon Vento per una pronta e completa guarigione".