Tags:

piano caldo Liguria regione toti

Liguria, operativo il 'Piano Caldo' per l'estate 2021

di Edoardo Cozza

Per fronteggiare il pericolo per alcune fasce di popolazione. Toti: "È importante mantenere alta l'attenzione sulle persone più esposte"

Liguria, operativo il 'Piano Caldo' per l'estate 2021

In Regione Liguria è operativo il Piano Caldo per l'estate 2021, per far fronte al potenziale pericolo in alcune fasce di popolazione, da attivare in caso di bollettino arancione o rosso. Coinvolge tutti i soggetti interessati alla tutela sociosanitaria e prevede azioni mirate per prevenire e ridurre i potenziali rischi derivanti da ondate di calore.

Lo comunica la Regione precisando che in Liguria sono circa 180mila le persone che possono essere suscettibili alle ondate di calore, di cui 174.097 con rischio basso, 4.198 con rischio intermedio e 1.145 con rischio alto. L'agenzia sanitaria regionale Alisa provvede all'identificazione dei cittadini suscettibili, il cui elenco viene trasmesso a tutte le Asl, e diffonde regolarmente il bollettino sulle ondate di calore diramato dal ministero della Salute, in collaborazione con la Protezione civile.

"Anche quest'anno, i medici di famiglia, i pediatri e le Asl avranno a disposizione l'elenco dei propri pazienti che possono essere suscettibili alle ondate di calore, inviato da Alisa, per monitorarne i bisogni e le condizioni di salute - sottolinea Giovanni Toti, presidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria-. È importante mantenere alta l'attenzione sulle persone più esposte: l'invito è di seguire i consigli utili e preziosi per prevenire eventuali danni da calore eccessivo. Il piano caldo, attraverso un lavoro di rete in sinergia con gli enti locali, consente di mettere in atto, in caso di necessità, azioni efficaci per fronteggiare eventuali ondate di calore che caratterizzano la stagione estiva".

"Al momento, le condizioni climatiche in Liguria evidenziano una situazione caratterizzata da un incremento notevole dei tassi di umidità che nei giorni scorsi ha raggiunto anche valori pari al 100%. Questo comporta che, a fronte di temperature non particolarmente elevate, il nostro organismo percepisca temperature notevolmente più alte, fino a raggiungere i 37 gradi", commenta Ernesto Palummeri, coordinatore del Centro di riferimento ligure per le ondate di calore invitando a prestare attenzioni alle condizioni nei prossimi giorni. Su tutto il territorio regionale, 7 giorni su 7 dalle 8 alle 20, è a disposizione il numero verde regionale 800 593 235 per le persone più fragili o anziani in difficoltà per la consegna dei farmaci o della spesa a domicilio da parte dei custodi sociali - circa 140 in tutta la Liguria di cui la metà a Genova, cui si affiancano anche i volontari, Il servizio, già attivo per oltre mille anziani fragili in carico ai servizi sociosanitari, è stato potenziato per renderlo disponibile a tutte le persone over 65.

"È un servizio realizzato all'interno di un Patto di sussidiarietà in collaborazione il con Terzo settore, con il coinvolgimento del mondo delle cooperative sociali e dell'associazionismo in una logica di rete a protezione delle fasce più fragili della popolazione - sottolinea l'assessora alle Politiche sociali Ilaria Cavo -. La cooperativa Agorà è capofila di questa associazione temporanea di scopo, a cui collaborano 140 cooperative e di una cinquantina di associazioni su tutto il territorio ligure".