Lamorgese ai no green pass: "Confido nel senso civico dei manifestanti"

di Alessandro Bacci

Il ministro: "Gli organizzatori hanno il dovere di garantire che le iniziative si svolgano in sicurezza per i partecipanti e senza pregiudicare gli interessi della cittadinanza"

Lamorgese ai no green pass: "Confido nel senso civico dei manifestanti"

In vista delle manifestazioni di domani "mi sto sentendo con prefetti e questori per individuare soluzioni adeguate. L'importante è che non ci siano pericolose forzature e confido che i manifestanti siano animati da senso civico e seguano le modalità concordate con le autorità di pubblica sicurezza. Vorrei ricordare agli organizzatori che hanno il dovere di garantire che le iniziative si svolgano in sicurezza per i partecipanti e senza che vengano pregiudicati i legittimi interessi della cittadinanza". Lo ha detto il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese a Radio 1 Rai, sottolineando che la sua direttiva "fornisce a prefetti indicazioni per fare in modo che venga bilanciato il diritto di manifestare con l'esigenza di tutela della salute: l'importante è non creare disagi alla cittadinanza e che non ci siano rischi per l'ordine pubblico".

Al momento non ci saranno piazze vietate né 'zone rosse' per le manifestazioni anti green pass a Genova. Ma in caso di corteo gli organizzatori dovranno trovare ogni volta percorsi alternativi a quelli dei cortei precedenti per non danneggiare le attività economiche e la vita dei cittadini. È la decisione emersa dal Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica riunito in prefettura per discutere su come applicare la direttiva del Ministero dell'Interno sulla stretta alle proteste anti green pass.