Condividi:


La senatrice Pinotti in visita alla capitaneria di porto di Genova

di Edoardo Cozza

La presidente della commissione della difesa del Senato incontra il direttore marittimo della Liguria Carlone: "Guardia costiera nostra linfa pulsante"

Tappa genovese per la senatrice Pinotti, che ha visitato la capitaneria di porto del capoluogo ligure. La presidente della commissione difesa del Senato è stata accolta dal Direttore Marittimo della Liguria, Amm. Isp. Nicola Carlone, che ha illustrato le attività svolte in mare, nei porti e a terra, non solo lungo il territorio costiero, ma anche nelle regioni del Nord Ovest. 

Nel corso dell'incontro è stato poi illustrato un resoconto delle principali attività di vigilanza e soccorso, nonché i significativi risultati dell'attività amministrativa che sono stati raggiunti, nonostante la pandemia, introducendo i più moderni processi digitali. Dal diporto nautico al naviglio mercantile, dal monitoraggio delle navi che giungono nei porti nazionali fino ai controlli “dalla rete alla tavola” per consentire la corretta filiera commerciale dei prodotti ittici. A queste attività, si aggiunge il preminente impegno per il soccorso e la sicurezza che la Direzione marittima assicura nel Mar Ligure, nei porti della regione e, nel periodo estivo, anche sul Lago Maggiore.

Nel corso della visita la aenatrice si è soffermata su temi di particolare attualità e impatto per i cittadini, quali i controlli sul pescato e gli sviluppi del porto di Genova, dalla nuova diga ai progetti di riqualificazione in discussione. Vivo il ringraziamento espresso alla Guardia costiera quale "linfa pulsante per l’attività del porto" alle donne e agli uomini della Capitaneria di Genova per la capacità di offrire "un servizio competente, flessibile e corroborato sempre da grande disponibilità all'utenza".