Sampdoria, battuta 2-1 la Fiorentina: Keita e Quagliarella decisivi

di Gregorio Spigno

Concreta e cinica la Samp, che sfrutta le occasioni e ringrazia un miracoloso Audero

Sampdoria, battuta 2-1 la Fiorentina: Keita e Quagliarella decisivi

La Sampdoria conquista tre punti pesantissimi contro la Fiorentina. 2-1 il risultato finale.

La gara, iniziata su ritmi blandi, si è accesa intorno alla mezz'ora: i blucerchiati hanno infatti trovato il vantaggio al 31' con Keita Balde, grazie ad un corner battuto sul primo palo da Ramirez. Si è addormentato Vlahovic, e ha permesso all'attaccante blucerchiato di anticipare Dragowski e mandare avanti la Samp.

Il vantaggio blucerchiato, però, è durato solo 6'. La Fiorentina ha subito acciuffato il pari: calcio di punizione dal limite battuto bene da Pulgar, miracolo di Audero, ma sulla ribattuta si è dimostrato rapace Vlahovic, che di testa è riuscito a depositare lentamente il pallone oltre la linea (decisivo anche l'intervento della Goal Line Technnology). 

La seconda frazione è stata nettamente più accesa rispetto alla prima, con diverse occasioni da una parte e dall'altra.

Il tecnico blucerchiato Ranieri, però, l'ha vinta con due sostituzioni di qualità: dentro Candreva e Quagliarella, che tra loro hanno confezionato l'azione del 2-1. Recupero del capitano blucerchiato, tocco largo per Candreva che ha chiuso l'uno-due con l'attaccante che a sua volta ha freddato il portiere viola, anche grazie ad un'impercettibile deviazione di Pezzella.

La Fiorentina ha poi provato a reagire, andando vicina al gol prima con Bonaventura, poi con Biraghi e Milenkovic.

2-1 il finale, una Samp concreta e cinica si porta a 30 punti in 22 giornate.