InRail opererà anche sulla rete ferroviaria della Croazia

di Redazione

l'impresa ferroviaria genovese estende così il suo

InRail opererà anche sulla rete ferroviaria della Croazia

Grazie al Certificato, rilasciato da ERA e valido fino a fine 2025, InRail potrà operare, oltre che su quelle italiana e slovena, anche sull’intera rete ferroviaria croata. L'impresa ferroviaria genovese, fondata nel 2009 e guidata da Guido Porta, può adesso estendere i propri servizi grazie all’ottenimento del Certificato di Sicurezza Unico (SSC) rilasciato da ERA, l'Agenzia dell’Unione Europea per le Ferrovie anche per la Croazia e valido fino al 20 dicembre 2025.

“Con il nuovo certificato InRail arriva a coprire tutte le reti RFI e FER in Italia e le intere reti slovena e croata - ha dichiarato Guido Porta, Presidente e CEO di InRail - Questo è un grande risultato di cui ringrazio il team SGS e che ci consentirà di acquisire sempre maggiore competitività potendo gestire in autonomia i trasporti su tratte sempre più lunghe e ricoprire un ruolo di primo piano nei flussi commerciali tra l’Europa dell’Est e il Nord Italia”.

ERA è l'Agenzia ferroviaria dell'UE incaricata del rilascio di certificati di sicurezza unici e ad autorizzazioni validi in più paesi europei con l’obiettivo di garantire un sistema europeo interoperabile di gestione del traffico ferroviario e sviluppare uno spazio ferroviario europeo unico. Con sede in Francia a Valenciennes, contribuisce all'integrazione delle reti ferroviarie europee, rendendo i treni più sicuri e facendo sì che possano attraversare le frontiere nazionali senza fermarsi.