In Italia triplicata la mortalità per infarto

di Antonella Ginocchio

il grido d'allarme della Società Italiana di Cardiologia: “Le morti potrebbero superere quelle da Covid”

In Italia triplicata la mortalità per infarto

Se questa tendenza dovesse persistere e la rete cardiologica non sarà ripristinata, ora che è passata questa prima fase di emergenza, avremo più morti per infarto che di Covid-19". E’ il grido d'allarme della Società Italiana di Cardiologia (SIC), lanciato dal suo presidente, Ciro Indolfi, ordinario di Cardiologia Università Magna Graecia di Catanzaro, a seguito di uno studio nazionale in 54 ospedali.

La ricerca ha rilevato un forte aumento delle morti per infarto, con valori triplicati. "L'organizzazione degli Ospedali e del 118 in questa fase è stata dedicata quasi esclusivamente al Covid-19 - spiega - e molti reparti cardiologici sono stati utilizzati per i malati infettivi e, per timore del contagio, i pazienti ritardano l'accesso e arrivano in condizioni sempre più gravi, con complicazioni, che rendono molto meno efficaci le cure salvavita come l'angioplastica primaria”.

Ha concluso il presidente: “Se questa tendenza dovesse persistere e la rete cardiologica non sarà ripristinata, ora che è passata questa prima fase di emergenza, avremo più morti per infarto che di Covid-19"