Tags:

imperia

Imperia, in centinaia senz'acqua per tubo rotto: arrivano le autobotti

di Redazione

A secco le abitazioni di Moltedo, Sant'Agata, Montegrazie, e Artallo, a Imperia e del vicino Comune di Pontedassio,

Imperia, in centinaia senz'acqua per tubo rotto: arrivano le autobotti

Emergenza acqua nell'impierese. Centinaia di abitanti delle frazioni di Moltedo, Sant'Agata, Montegrazie, e Artallo, a Imperia e del vicino Comune di Pontedassio, sono senz'acqua, a causa della rottura in almeno quattro punti della conduttura che parte dalla sorgente di Rezzo, nell'entroterra imperiese.

Da ieri, stanno lavorando gli operai di Rivieracqua (il gestore unico in provincia di Imperia del ciclo integrato delle acque) che hanno organizzato un servizio di rifornimento idrico alla popolazione tramite autobotti.

Salvo imprevisti, le perdite dovrebbero essere riparate entro domani sera; anche se non si escludono nuovi guasti. 

A quanto si apprende, non sarebbe stato possibile individuare tempestivamente il guasto, in quanto la conduttura era stata coperta, negli anni, da circa tre metri e mezzo di terra.
 In seguito al guasto, infatti, si è pure verificata una perdita di acqua e in un periodo di siccità come quello attuale, rappresenta un problema in più da risolvere.
Nel frattempo, i tecnici stanno valutando misure compensative, legate non solo alla rottura dell'acquedotto, ma anche al calo di produttività delle sorgenti legato alla siccità. Un fenomeno che nelle ultime ore sta interessando, con sempre maggiore insistenza, anche le immediate alture di Sanremo. In questo caso Rivieracqua potrebbe ricorrere al potenziamento delle sorgenti di Vignai e Argallo (sopra Taggia e Sanremo), attraverso l'interconnessione degli acquedotti.

(Immagine di archivio)