Condividi:


Imperia, corteo degli ambulanti contro la zona rossa: "Impossibile andare avanti"

di Alessandro Bacci

I manifestanti hanno marciato a bordo dei propri mezzi verso la Prefettura: "Abbiamo perso almeno l'80% del fatturato"

Un'ottantina di ambulanti è scesa in piazza stamani alle 8 sulla spianata di Imperia Oneglia, per manifestare contro l'ordinanza con la quale è stata istituita la zona rossa. Gli ambulanti hanno guidato i propri mezzi in un lento corteo verso la Prefettura di Imperia dove hanno organizzato un presidio in attesa che una delegazione venga ricevuta dal prefetto Alberto Intini.

"Siamo quasi tutti di Imperia, ma c'è anche qualcuno da Savona - ha detto Davide Milazzo, uno degli organizzatori -. La nostra categoria comprende centinaia di famiglie. Abbiamo perso almeno l'80% del fatturato, non riusciamo ad andare avanti.  E' assurdo che i negozi di articoli per bambini e intimo possono restare aperti mentre i banchi che vendono lo stesso prodotto devono chiudere malgrado i mercati siano notoriamente le zone più controllate, con pattuglie di polizia, carabinieri, finanza e vigili. Se ci ascolteranno, bene - ha detto -; altrimenti torneremo con mogli e figli. Se il governatore Toti è convinto che la nostra provincia ha un alto indice di contagio perché non ha chiuso tutto?". Giovedì prossimo, in mancanza di risposte, gli ambulanti potrebbero manifestare anche a Savona.