Condividi:


Il Trofeo Aragno torna all'Aquacenter i Delfini di Prà

di Alessandro Bacci

Numeri record per la 14° edizione in programma dal 17 al 19 gennaio

Il trofeo Aragno torna a casa. Dopo un anno di esilio alla Sciorba per i lavori di ristrutturazione della piscina, la manifestazione di nuoto ritorna nell'Aquacenter i delfini di Prà dal 17 al 19 gennaio. La quattordicesima edizione si preannuncia già da record con 1700 atleti iscritti e 6000 presenze gara previste. Un meeting che diventa sempre più Nazionale per il numero di società: trenta provenienti da fuori Liguria, su un totale di quaranta. "Un impianto rinnovato dopo un anno di duro lavoro torniamo a Prà - afferma Marco Ghiglione direttore dell'Aquacenter I Delfini di Prà . La sorpresa è la grande quantità di adesioni che abbiamo avuto: 1700 atleti e superiamo le 6000 presenze gara. Sono oltre quaranta le società ai blocchi di partenza venerdì alle 14 e diciamo un rientro con grande successo. Quest'anno abbiamo una delegazione di Firenze con i Restivo, Megli, Zazzeri per arrivare ai liguri come Razzetti, Nardini, Menicucci... Un livello tecnico tra i più alti di tutte le quattordici edizioni ma sicuramente una grande festa per il nuoto."

Una grande opportunità anche per il quartiere, da sempre il Trofeo Aragno è un fiore all'occhiello per l'intera zona di Prà e del ponente genovese: "Un orgoglio per Prà - afferma Claudio Chiarotti presidente del Municipio VII Ponente - Intanto torniamo a Prà che è la cosa a cui teneva di più Èn sempre stato un garnde successo e sono convinto che anche quest'anno sarà così. Si tornerà a parlare del Ponente in senso positivo e questo anche grazie all'Aragno e all'Aquacenter i Delfini."

Grande sport ma anche uno scopo benefico. Durante la tre giorni di competizione sarà messa in vendita una t-shirt acquistabile con un'offerta minima di dieci euro. Il ricavato sarà donato in beneficienza al progetto sulla ricerca contro l'Atassia di Friedreich che, l'associazione Il Sorriso di Ilaria sta portando avanti.