Condividi:


Il programma di digitalizzazione dell'Agenzia delle Dogane arriva anche nel porto di Taranto

di Redazione

Il presidente Prete: "Ci saranno vantaggi in termini di efficienza"

Firmato l’accordo tra ADM e l’Autorità di sistema portuale del Mar Ionio per studiare la fattibilità tecnica della digitalizzazione delle procedure doganali nel porto di Taranto, primo passo per la realizzazione di uno specifico progetto nello scalo

Il Direttore generale dell’Agenzia Benedetto Mineo ed il Presidente dell’Autorità di Taranto Sergio Prete hanno convenuto sulla necessità di collaborare per ottimizzare l’operatività doganale e logistica nel porto con la digitalizzazione e contribuire, così, allo sviluppo dello scalo ionico.
“Si tratta di un accordo molto positivo – afferma il Direttore dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli Mineo – che si aggiunge a quelli recentemente stipulati con altri porti italiani. Anche Taranto ha imboccato la strada della digitalizzazione e della modernizzazione del suo porto, il che consentirà di sostenere il potenziamento dei collegamenti intermodali e in particolare ferroviari”.

Il Presidente dell’Autorità portuale Sergio Prete esprime grande soddisfazione per l’accordo “nella certezza che il lavoro sinergico delle due Amministrazioni porterà grande vantaggio in termini di efficienza e di maggiore produttività per il porto e per il territorio”.

Condividi: