Il Borussia prende Haaland e 'trolla' Juve e United su Twitter

di Marco Innocenti

Il gioiellino, inseguito da mezz'Europa, ha scelto la Bundesliga

Il Borussia Dortmund brucia Juve e Manchester United (e le 'trolla' su Twitter!) e si assicura Haaland, il gioiellino del Salisburgo corteggiato da mezza Europa. In un breve video si vede l'amministratore del profilo ufficiale dei tedeschi che prima ricerca il nome del giocatore associato al profilo del Manchester United, poi a quello della Juventus ed infine, non trovando alcun risultato, può iniziare a seguire il profilo del nuovo giocatore giallonero.

A far discutere però è soprattutto la lista dei costi accessori: in un'operazione da 43 milioni di euro, 20 vanno al Salisburgo per il cartellino del giocatore mentre i restanti 23 sono da suddividere fra Mino Raiola e il padre del giocatore, che intasca la bellezza di 8 milioni. Per la prima volta nella storia del calcio mondiale, una squadra paga più di costi accessori che per il cartellino di un giocatore non svincolato.

Un mercato, quello delle commissioni sul calciomercato, che nel 2019 ha fatto segnare il nuovo recordo, toccando quota 590 milioni di euro. Lo rivela l'ultimo report diffuso dalla Fifa, che ovviamente vede l'Europa fare la parte del leone nel pagamento di commissioni ai procuratori, coprendo ben il 95% della spesa mondiale. Nel Vecchio Continente, però, il record spetta all'Italia con 118 milioni di euro spartiti su 204 movimenti di mercato.