Condividi:


Il 2 maggio è la giornata mondiale del tonno: un italiano su 2 lo mangia ogni settimana

di Alessandro Bacci

Il primo prodotto a guidare la produzione delle conserve ittiche è il tonno in scatola, un mercato che, solo in Italia, ha un valore di circa 1,3 miliardi

Il 2 maggio torna la Giornata Mondiale del Tonno, ricorrenza designata dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite per aumentare la consapevolezza del valore del tonno per la nutrizione, lo sviluppo, l'occupazione, la cultura e lo svago, e riconoscere l'importanza della gestione sostenibile di questa pesca, per adempiere all'Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite. Ad oggi, più di 80 Stati praticano la pesca del tonno.

Il primo prodotto a guidare la produzione delle conserve ittiche è il tonno in scatola, un mercato che, solo in Italia, ha un valore di circa 1,3 miliardi di euro (2018), secondo dati dell'Ancit (Associazione Nazionale dei Conservieri Ittici e delle Tonnare), con una produzione nazionale di 74.000 tonnellate e un consumo di 153.251 tonnellate pari a circa 2,5 kg pro capite, per un settore che conta circa 1.500 addetti. In totale in Italia "i consumatori di tonno in scatola - precisa Simone Legnani, presidente Ancit - sono il 94% della popolazione e quasi 1 italiano su 2 (43%) lo mangia ogni settimana, soprattutto perché è salutare, conveniente e rispecchia gli stili di vita moderni. Per diverse ragioni l'industria del tonno ha delle ottime prospettive".