Condividi:


Gronda, il M5S: "Se risolve dei problemi saremo i primi a sostenerla"

di Redazione

La deputata Carmela Grippa: "Abbiamo diverse perplessità sull'infrastruttura"

"Da quando è al Governo del Paese il MoVimento Cinque Stelle ha sempre valutato con rigore, opera per opera, la sua reale utilità, mantenendo come obiettivo prioritario nella progettazione e realizzazione quello della sicurezza degli utenti della strada. Per quanto riguarda la Gronda di Genova, sono diverse le perplessità emerse negli scorsi mesi a seguito dell'analisi costi-benefici eseguita su mandato del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti del precedente esecutivo, Danilo Toninelli. Anche gli approfondimenti richiesti dall'attuale ministro De Micheli confermano la necessità di trovare soluzioni maggiormente sostenibili, in termini trasportistici, ambientali e finanziari". Lo dice Carmela Grippa del MoVimento 5 Stelle.

"Sarà importante lavorare affinché la Gronda possa effettivamente incidere sulla decongestione del traffico veicolare sul territorio e, inoltre, possa avere i massimi standard di sicurezza per i fruitori, un minimo impatto ambientale e una qualità costruttiva che ne garantisca la durata nel tempo. Un progetto come questo acquisterebbe senso se davvero portasse effetti positivi sul traffico locale e, inoltre, sarà fondamentale realizzare un parco fotovoltaico che possa soddisfare l'intero fabbisogno energetico della Gronda e mettere a disposizione della collettività l'energia in eccesso. Come abbiamo sempre ribadito, per il MoVimento 5 Stelle non esistono opere buone o cattive. Diciamo Sì alle opere davvero utili per i cittadini, quelle che non nascono per il lucro di qualcuno ma per risolvere i problemi di tanti. Se si è in grado di garantire tutte le predette condizioni, saremo i primi a sostenere la realizzazione della Gronda di Genova", conclude la deputata pentastellata.

Condividi: