Gronda, Confindustria: "Irresponsabile e illogico affossare un progetto così fondamentale"

di Marco Innocenti

"Stop a nuovi alibi che rallentino la realizzazione di infrastrutture decisive per la competitività del paese"

Gronda, Confindustria: "Irresponsabile e illogico affossare un progetto così fondamentale"

Anche Confindustria interviene nel dibattito scatenato dalla pubblicazione dell'analisi costi-benefici sul progetto Gronda di Ponente: "In un momento così delicato per la vita del Paese - istituzionale, politico ed economico - il tentativo di compromettere un progetto come la Gronda, strategico e vitale per Genova e l'Italia, appare illogico e irresponsabile - fanno sapere in una nota da viale dell'astronomia - Di tutto abbiamo bisogno tranne che di creare nuovi alibi per impedire o ritardare la realizzazione di infrastrutture fondamentali per il ripristino di una viabilità che consenta a cittadini e imprese di recuperare livelli minimi di agibilità".

"Un brutto segnale - conclude la nota - quando tutte le organizzazioni rappresentative del mondo imprenditoriale e del lavoro si sono mostrate concordi sulla necessità di far ripartire gli investimenti e avviare tutti i cantieri utili a rendere moderno, efficiente e competitivo il sistema Paese".