Condividi:


Gli autotrasportatori: "Penalizzati da situazione strade, il governo ci ascolti"

di Edoardo Cozza

Il settore si bloccherà in Liguria dal 15 al 19 giugno. Coluccini (Fiap Genova): "Lo stop ai pedaggi bella idea, ma servono ristori immediati"

Cna Fita, Confartigianato Trasporti, Fai, Fiap, Legacooperative e Trasportounito dichiarano lo stato di agitazione e le giornate di fermo dal 15 al 19 giugno compresi presso i tre porti liguri di Genova, La Spezia e Savona, tutte le piattaforme logistiche e il confine di Stato con la Francia. 

"Lo sciopero - spiega Roberto Coluccini di Fiap Genova - è dovuto alla situazione delle autostrade: i troppi cantieri penalizzano un settore, lo mettono in difficoltà dopo momenti complessi già vissuti: non possiamo più reggere una situazione di questo tipo". 

Per dare sollievo all'autotrasporto, si pensa di sospendere i pedaggi fino al termine dei lavori su gran parte della rete autostradale: "È un'idea - evidenzia Coluccini - ma chiediamo anche ristori concreti, immediati. Il governo si deve attivare e ci deve ascoltare: finora le istituzioni non ci hanno soddisfatto":