Genova, scaricano mobili e rifiuti in una proprietà privata: denunciati

di Alessandro Bacci

Per scaricare i rifiuti hanno utilizzato il furgone di una associazione di volontariato della Valbisagno, così sono stati rintracciati

Genova, scaricano mobili e rifiuti in una proprietà privata: denunciati

I carabinieri di Genova hanno denunciato tre uomini: T.W. di anni 33, G.A. di anni 24 e C.P. di anni 58, per abbandono di rifiuti speciali non pericolosi. Il 14 gennaio scorso in un'area a Prato sono stati scaricati un mobile e rifiuti di un'attività edilizia, presso la località di Rio Canate. I militari hanno identificato i due responsabili dell’abbandono anche attraverso il particolare furgone utilizzato, appartenente ad una conosciuta associazione di volontariato operante in Valbisagno.

Dalle indagini è comunque emerso che non ci sono responsabilità dirette dell’associazione di volontariato nella condotta, non essendo questi essere stati prodotti da loro attività, se non per l’incauto affidamento del mezzo di loro proprietà ai due soggetti responsabili dell’abbandono. Per tale motivo anche il legale rappresentante della suddetta associazione è stato deferito in concorso al reato per negligenza e culpa in vigilando sul bene di loro proprietà.

I rifiuti sono stati abbandonati all’interno di un’area privata, chiusa con recinto, che è stata invasa dopo averne rotto il cancello. Il proprietario dell’area, ignaro della situazione, ha sporto querela per danneggiamento ed ingresso abusivo in fondo altrui. Sono in corso le indagini per identificare la provenienza dei rifiuti ed eventuali altri soggetti responsabili.